Oggi, 24 marzo 2021 è la 29° Giornata dei missionari martiri.

Per sapere di più: 

 

https://www.vaticannews.va/it/chiesa/news/2021-03/

 

"Vite intrecciate", il 24 marzo è la Giornata dei missionari martiri 

Un record di vittime anche nel 2020, secondo il rapporto di Fides. A loro è dedicata la Giornata che cade nella memoria liturgica di Sant' Oscar Arnulfo Romero, arcivescovo metropolita di San Salvador che nel 1980 venne ucciso mentre celebrava la Santa Messa. Il progetto di solidarietà promosso insieme alla Giornata, come da tradizione, quest'anno è legato all'Etiopia.

Isabella Piro - Città del Vaticano 

 


Fra Aldo Menghi - Missionario martire Cavanis

Dal sito http://www.amicizialontana.org

 

Sono in pericolo, ma continuerò a combattere la droga e la miseria. Devo salvare i bambini”. 

Così scriveva il Fratello Aldo Manghi, poco tempo prima della sua morte. Nella giornata di preghiera e digiuno in memoria dei Missionari Martiri, 24 marzo 2011 ricordiamo Fratel Aldo Menghi ucciso dai narcotrafficanti, con due colpi di pistola in testa, a Esmeraldas (Ecuador), il 16 luglio 1995. Aveva 51 anni.

Lo ricordiamo come “servo dei poveri”, fratello laico della Congregazione delle Scuole di Carità – Istituto Cavanis, diacono a servizio dei bambini e dei giovani, veri tesori della Chiesa, infermiere buono e disponibile a servizio dei più poveri e abbandonati.

“Chi vuol salvare la propria vita la perderà e chi invece avrà perduto la sua vita per causa mia la troverà” (Mt 16,25)

Fratel Aldo si è dedicato, secondo il carisma Cavanis, ai giovani e ai bambini in Brasile, dove ha vissuto i suoi primi anni come missionario ad gentes, in Ecuador dove la violenza omicida della droga contro l’infanzia e la giovinezza, lo ha accomunato nella morte alle tante vittime innocenti dei narcotrafficanti. In ricordo di questa sua paternità Cavanis con tanta povera gioventù dispersa, lo ricordiamo nella Giornata dei Missionari Martiri e in due opere e in una proposta che continueranno a perpetuare la sua memoria:

- A lui è stata intitolata la Casa da Criança in San Paolo (Brasile): Casa del Bambino Fratel Aldo Menghi . A ricordo della sua fedele e instancabile presenza con i bambini e gli adolescenti più a rischio

- A lui è stata intitolata, il 13 dicembre 2008, una Scuola Media nel comune di Staffolo (Ancona) da dove ha avuto origine la famiglia Menghi. La motivazione: “In memoria di una figura di assoluto valore umano, spirituale e civile…esempio chiaro di dedizione di sé agli altri e soprattutto alle giovani generazioni per cui ha speso tutto l’impegno di uomo di fede e la responsabilità di cittadino del mondo senza distinzione di cultura o di fedi”.

- Conoscendo quanto Fratel Aldo si è dedicato ai ragazzi e (scout, gruppi giovanili…) come umile guida e sicuro punto di riferimento, potrebbe essere indicato e presentato come Nome da dare a un nuovo gruppo o attività giovanile.

P. Diego Spadotto in http://www.amicizialontana.org


Aggiornamento dalla Missione!

Dopo le brutte e tristi notizie che abbiamo condiviso con voi durante l’anno scorso a riguardo della nostra missione Cavanis in Macomia, all’inizio di quest’anno 2021, purtroppo, non possiamo darvi notizie migliori. La realtà non é diversa, la situazione di insicurezza nelle regioni del Mozambico settentrionale e centrale continua, anche se sono arrivate notizie di una trattativa tra il governo e il capo ribelle che è un noto militare mozambicano. Continua


Cavanis in Congo: formando ed educando.

Il contribuito della Scuola Cavanis del Congo (Maison d’Accueil Cavanis – MAC) nell’educazione è innegabile, essendo stata la prima Scuola gratuita del Paese. Ma adesso che, per iniziativa del nuovo Presidente, esistono tante altre scuole gratuite, ci viene facile alla mente una domanda: quale dovrebbe essere il contribuito dei Religiosi Cavanis? La specialità o singolarità del carisma Cavanis essere riassunto in queste parole che ogni Cavanis ripete spesso nella preghiera della sera: raccogliere, custodire e indirizzare alla bella patria del cielo.  Leggi altro.


I padri Cavanis in Africa

 

I Padri Cavanis sono arrivati in Africa nella Repubblica Democratica del Congo il tre gennaio 2003 e hanno iniziato la loro opera educativa aprendo una scuola gratuita e un seminario a Kinshasa. Leggi altro.

Come aiutare i missionari Cavanis

Come possiamo aiutare i nostri missionari, soprattutto quelli che lavorano nei seminari preparando altri missionari? Raccogliendo intenzioni e offerte di messe. Leggi altro.